Inside-Out, Babel² · Roma

La progettazione partecipata e l’upcycling si uniscono in un processo creativo unico

Il legno grezzo rigenerato è alla base degli arredi su misura realizzati per il Teatro FORTE che dopo l’allestimento esterno dei locali può vantare una nuova facciata che ridisegna le funzioni degli spazi esterni, rendendo il Teatro più visibile e vivibile, grazie alla collaborazione di oltre 15 partecipanti durante il workshop.

La progettazione partecipata ha permesso di realizzare degli arredi su misura che integrano le ragioni funzionali richieste dai fruitori dello spazio, alle esigenze creative dei partecipanti al workshop, creando qualcosa di artistico ed unico, sempre rispettando i principi del design sostenibile, e trasferendo competenze pratiche a tutti i neo artigiani del riuso presenti.

Inside-Out, Babel² · Roma

Inside-Out è stato un esperimento di progettazione partecipata per Babel², la Biennale dell’Abitare Critico del 2012 tenutasi al Forte Prenestino, storico bunker occupato nel cuore della periferia Romana.

“Sperimentare una pratica costruttiva basata sull’autorecupero e sullo scambio dei saperi” è stato il contributo di StudioSuperfluo al Workshop Inside-Out, organizzato in collaborazione con il collettivo REWORKSHOW che ha sviluppato una riflessione sulla dimensione sociale ed abitativa del Forte Prenestino, per stimolare la sensibilità dei partecipanti nella produzione di immaginari paralleli e possibili alternative.

Unire teoria e pratica tramite un modello di progettazione partecipata per realizzare l’ingresso del Teatro FORTE è stato possibile grazie alla raccolta diretta delle necessità dei frequentatori, che hanno condiviso con noi le loro linee guida.

Contestuale all’evento è stata la presentazione di OpenCrafts.org, portale open-content che apre nuove prospettive di condivisione delle conoscenze, dove riuso, autocostruzione e saper fare si intrecciano in un progetto organico e partecipativo. L’esperienza di OpenCrafts si è conclusa all’inizio del 2016 per via dell’impegno necessario a mantenere l’infrastruttura.